3 efficaci passi per avere più distributori e clienti con i Social media (parte 1 di 5)

Social media

Con questa nuova serie di articoli, voglio mostrarti un modo nuovo, alternativo, ma sopratutto efficace, per attirare nuovi distributori alla tua opportunità e clienti utilizzando un tipo di strumento molto conosciuto, ma allo spesso tempo “troppo” sottovalutato: i social media.

Ciao da Elisa,

Niente butta acqua sull’entusiasmo, su una persona che inizia da zero una attività di network marketing, più che la paura e la prospettiva di sentirsi riagganciare il telefono quando si propone la propria opportunità o i prodotti del proprio business.

Poiché la linfa vitale di un network è avere una forte e ampia down-line di persone motivate e desiderose di dare il massimo, cominciare a pensare in negativo a questo riguardo certamente non sarebbe di grande aiuto. Ma quali sono in definitiva le principali difficoltà che si posso incontrare in quest’ambito? Con questo articolo ne andremo ad analizzare nello specifico 2.

Problema #1: Trovare contatti di “qualità”

Alcune delle domande frequenti che mi vengono poste da chi inizia questo tipo di attività sono:

  • Come posso crearmi una down-line rapidamente?

  • Come posso trovare persone che vogliono impegnarsi seriamente?

Ma sopratutto:

  • A chi devo proporre l’attività?

Alcuni ancora oggi diffondo l’idea di crearsi una lista di persone da contattare a cui proporre la propria attività di Network(es. famigliari, amici, ecc…). Questo purtroppo non ha mai portato risultati concreti. Sopratutto perché molti quanto provano a stilare questa lista non vanno oltre i 5-10 nominativi. Questo NON è molto incoraggiante.

Problema #2: Formazione alla propria down-line

Un altro problema che può sorgere nel momento in cui cominci ad avere un certo numero di distributori nella tua downline, è il come fornire la giusta formazione e gli strumenti per aiutarli a svolgere il lavoro nel modo migliore e raggiungere quindi ognuno i propri risultati.

Anche in questo caso, alcuni che lavorano nel network marketing, non danno la dovuta assistenza alla propria squadra di distributori, oppure dicono semplicemente di trovare da soli gli strumenti facendo qualche ricerca su internet.

Al contrario ogni singola persona della tua down-line ha bisogno di uno specifico aiuto, ma non tutti allo stesso modo: c’è chi ha bisogno di una o più sedute di formazione “one to one” via skype, c’è chi gli basta avere delle informazioni da leggere online(es. un corso video, audio o scritto), o chi magari ha solo bisogno di conoscere le cose essenziali e poi fa da sé.

In poche parole nessuno è uguale, e sottovalutare questo aspetto, può farti correre il rischio di perdere davvero un sacco di tempo e denaro.

Social media: La soluzione perfetta!

Oggi grazie a internet e ai social è possibile comunicare con un infinità di utenti e crearsi quindi Social mediauna rete di contatti davvero in maniera semplice e rapida.

Inoltre online il tipo di comunicazione cambia, le persone sono più curiose, gli piace scoprire, conoscere e condividere idee. Questo è un terreno che ti permette di svolgere la tua attività nel modo migliore e con tutta serenità, senza paura di essere rifiutato in modo sgarbato. 🙂

Altro aspetto interessante è che online non sei tu che vai a cercare le persone, ma sono gli utenti che vanno alla ricerca di opportunità. Infatti le parole chiave network marketing” e “multilevel marketing” vengono ricercate rispettivamente 9.900 e 1300 volte(fonte: Google Keyword Planner).

Questo significa che complessivamente ci sono 10.200 persone che ogni mese cercano queste due parole, senza contare chi utilizza altri termini. Questo ti fa capire cosa ti può offrire realmente internet e la reale mole di persone interessate che puoi trovare.

Quindi sapendo che con internet non devi perdere troppo tempo per approcciarti alle persone, lo puoi usare per presentarti al meglio sotto altri aspetti. Ed è qui che entrano in gioco i social network. Vediamo 5 passi che devi svolgere per attirare nuovi distributori alla tua attività tramite questo tipo di strumento.

Passo 1: Sfrutta la curiosità

Prima di tutto, dai dati visti prima abbiamo capito che gli utenti sono in cerca di informazioni. Quindi dagli quello che voglio. Ma non limitarti a spiegare l’attività, ma fagli capire che tu sei diverso, che hai qualcosa in più. Come fare?

Ad esempio scrivi degli articoli di alto valore su argomenti correlati alla nicchia in cui lavori. So già cosa stai pensando: “Ma io non ho un blog è non voglio perdere tempo per crearlo!”. Nessun problema! Ci sono servizi online gratuiti che ti permettono di scrivere i tuoi contenuti e renderli pubblici davvero in pochissimi click. Uno di questi è Squidoo, una piattaforma di blogging, nel quale devi esclusivamente occuparti di una singola cosa: scrivere. 😉

Poi tramite i social potrai condividerlo e renderlo pubblico in modo che chiunque online possa visionarlo. Ovviamente all’interno del contenuto potrai riservare una piccola parte per invitare gli utenti a conoscere meglio la tua opportunità.

Se sarà di vero valore, la persona leggendo il tuo contenuto si renderà conto che sei un vero esperto, e questo la invoglierà a volerne sapere di più della tua attività.

Passo 2: Trova le “giuste” parole chiave

Quando scrivi i tuoi contenuti, devi fare in modo che siano visibili anche su Google, perché alla fine dei conti è da lì che parte tutto. Non serve essere un esperto di SEO, ma selezionare le giuste parole ricercate dagli utenti.

Alcune te le ho già elencate prima, ma se volessi aumentare il raggio d’azione, per vedere se ci potrebbero essere altre persone potenzialmente interessate a diventare distributori, potresti usare termini come “guadagnare online”, “fare soldi online”, “trovare un nuovo lavoro” o simili.

Quindi nel momento in cui scrivi il tuo articolo, inseriscile all’interno, ma senza esagerare. Ovviamente più ne scrivi, meglio è. Più articoli farai, più possibilità ci saranno che vengano visiti dagli utenti che ricercano quelle determinate parole su Google.

N.B. Nulla ti vieta di scriverne anche alcuni che parlano di alcuni aspetti del tuo business, come ad esempio di un prodotto che vendi con la tua attività.

Passo 3: Sii presente

Se vuoi che i passi precedenti abbiano successo, quest’ultimo non lo devi assolutamente sottovalutare. Per “essere presente” in questo caso si intendono due cose:

  • Avere una pagina per farsi conoscere

  • Creare contenuti con regolarità

Per quanto riguarda il primo punto, ancora una volta i social media ci vengono incontro. Creati una pagina Aziendale nei principali social conosciuti, ovvero: Facebook, Google+ e Twitter.  

Fai in modo che abbia le seguenti caratteristiche: Una tua foto ordinata e professionale; il link del sito web della tua opportunità; E una breve descrizione di chi sei e di cosa fai. E’ importante che siano organizzate in modo tale da coinvolgere le persone e aumentare la loro curiosità riguardo il tuo lavoro.

Questi saranno i luoghi principali in cui condividerai i tuoi articoli e i tuoi contenuti, quindi collegandoci al secondo punto, è importante scriverli con regolarità. Perché una pagina troppo scarna non dà l’idea di qualcosa di concreto e valido, qualità che invece vuoi dimostrare essere pienamente presenti nel tuo business.

Quindi fai in modo che le tue pagine social siano sempre piene di contenuti. A volte possono anche essere foto, frasi famose, oppure puoi condividere contenuti altrui. In questo modo gli utenti capiranno che oltre alla tua attività, ti importa condividere risorse utili e interessanti.

Per oggi è davvero tutto. Nella seconda parte parleremo di alcuni aspetti fondamentali per attrarre in modo “Attivo” le persone alla tua opportunità.

Conosci qualcun’altro a cui piacerebbe questo articolo?

mi piace e condividi

 

Condividi questo articolo oggi! 🙂

e….. dopo 50 “Mi Piace” sull’articolo
pubblicherò il prossimo 😉

Un abbraccio,

Elisa Cipriani

Elisa Cipriani

P.S. Clicca qui ORA per rimanere collegato con me e non perderti i prossimi video :-)

P.P.S. Su Facebook troverai il mio diario, e tante foto sui miei lavori eseguiti. Chiedimi l’amicizia

About The Author

Elisa Cipriani

1 Comment