I 3 fatali errori da evitare quando si crea un blog

crea un blog

Come si crea un blog di successo? Quali caratteristiche deve avere? Come puoi farne uno che si distingua da tutti gli altri sul web?

Ciao da Elisa,

Oggi creare un blog è uno dei sistemi più semplici e pratici per pubblicizzare il proprio business. Però purtroppo molti non solo non sanno come utilizzarlo, ma peggio ancora, nel momento in cui lo creano commettono gravissimi errori che gli causano molte perdite sia di tempo che di denaro.

Con questo articolo ti illustrerò i 5 errori più diffusi tra gli utenti online che avviano un blog.

Creare un blog: Il blog “a specchio”

Un primo errore molto diffusone è il pensiero che creando u blog simile ad un’altro di successo, inteso a livello estetico(grafiche, tema, ecc…) , sia la chiave per raggiungere risultati rapidi. Niente di più sbagliato.

crea un blogSe vuoi aprire un blog che faccia colpo sugli utenti della tua nicchia, devi prima di tutto distinguerti ed essere originale. Infatti creare un blog “copia” o a specchio, ti porterebbe solo l’effetto contrario. Quale? Ti faccio un esempio:

Se ti dico la parola “automobile” quali sono le prime 3 aziende di questo ramo che ti vengono in mente? Potrebbero essere:

Ferrari, Maserati e Honda(sempre per continuare l’esempio). Ecco, se tu volessi creare un blog per pubblicizzare la TUA azienda automobilistica e utilizzassi delle grafiche e/o un tema basate sul colore rosso, le persone invece di imparare a conoscere il tuo brand, ricollegherebbero il blog ad uno di quelli che ti ho appena elencato(e penso che avrai capito a quale 😉 ).

Quindi hai capito la reale importanza del distinguersi dalla concorrenza e di essere unici?

Ovviamente questo era un esempio banale, ma era giusto per farti capire quando sia importante non sottovalutare questo aspetto.

Inoltre quando crei il tuo blog, non limitarti ad usare un tema già pronto a modi “copia e incolla”, ma prenditi il tempo per personalizzarlo adeguatamente. Oggi online si possono trovare cetntinaia di temi personalizzabili al 100%. Ancora meglio, se ti è possibile, fattelo fare direttamente da un tecnico specializzato.

 

Blog non intuitivo

Un’altro errore che ho visto fare da molti quando creano un blog, è che lo fanno in modo disordinato. Potrai avere anche i migliori prodotti o servizi del mondo, ma se il tuo potenziale cliente non riesce a capire come navigare nel tuo blog, l’unica cosa che farà sara cliccare sul tasto “indietro” del browser, per non tornare mai più. Quindi fai in modo che il tuo blog sia prima di tutto intuitivo e semplice.

Come puoi fare questo? Inserisci solo i contenuti necessari, senza esagerare. Quindi oltre agli articoli, le pagine “chi siamo”, testimonianze, e contatti posso essere più che sufficenti per far capire all’utente in modo semplice e chiaro cosa gli stai proponendo.



Troppi elementi grafici

Alcuni pensano che avere tanti elementi grafici sul blog(es. Foto, immagini animate, ecc…) possano rendere il blog più bello da vedere. Può essere.. ma purtroppo, a questo riguardo, c’è un effetto collaterale assolutamente da non sottovalutare: Troppe immagini rallentano il caricamento del sito.

Cosa significa in pratico?

Che quando un utente clicca su un link per accedere al tuo blog, il tempo di caricamento(appunnto a causa delle immagini) sarà molto maggiore, e questo vuol dire che l’utente deve aspettare di più per avere acceso al tuo sito.

Quindi se deve aspettare troppo, il risultato sarà come detto prima, un bel click per uscire. Certamente questo non è quello che vuoi tu. Quindi sii selettivo e non riempire a dismisura il tuo blog, perchè all fine il tuo obbiettivo non è avere “il blog più bello” , ma quello più produttivo. 😉 Sei d’accordo?

Qui finisce l’articolo. Spero davvero di esserti stata utile.

Alla prossima,

Elisa Cipriani

Elisa Cipriani

P.S. Clicca qui ORA per rimanere collegato con me e non perderti i prossimi video :-)

P.P.S. Su Facebook troverai il mio diario, e tante foto sui miei lavori eseguiti. Chiedimi l’amicizia

About The Author

Elisa Cipriani

0 Comments